SonarChart™: ottima per chi naviga, e per le loro eliche!

Giuseppe Carnevali, Presidente e Fondatore di Navionics, condivide la sua personale esperienza che mostra il valore pratico che SonarChart™ dà a chi naviga.
 
“La mia barca è ormeggiata circa 3 miglia risalendo il fiume Bass in Massachusetts (USA) di cui, per circa la metà, le carte non sono corrette (a causa di rilevazioni ormai obsolete). L’altra metà non si trova neppure sulle carte. Ogni anno, a fine stagione, devo portare a riparare le eliche, purtroppo tutte ammaccate.
Lo scorso anno, dopo aver generato SonarChart™ per il fiume Bass, per la prima volta in 15 anni, le mie eliche non hanno avuto bisogno di riparazione! Significa che SonarChart™ è sempre perfetta? Certamente no. SonarChart™ è costruita partendo dalla cartografia elettronica del NOAA, a cui vengono poi aggiunti dati di alta qualità provenienti da rilevamenti (quando disponibili) e delle tracce sonar ottenute attraverso contributi esterni.  La cartografia del NOAA può non essere completamente affidabile perchè basata su dati obsoleti o semplicemente perché contiene degli errori. Se non sono disponibili dati più aggiornati, allora non è possibile avere una SonarChart™ superiore alle carte NOAA. Fate come me se non volete danneggiare le vostre eliche: basta registrare una traccia sonar delle aree più insidiose e inviarla a Navionics per ottenere così la migliore SonarChart™ possibile.
Se volete registrare tracce sonar da un kayak, passando sopra le rocce, ancora meglio. Se non avete a disposizione un sonar sul vostro kayak, con 150 $ potrete averne uno, così come descritto nel blog di Ben: non avere pensieri ceramente vale questo investimento, senza contare un possibile danno. Se poi andate per acque a voi poco familiari, mettete a confronto carte diverse e verificatele con il vostro ecoscandaglio, e non dimenticate di caricare poi le tracce sonar. L’intera comunità di navigatori ne trarrà vantaggio, e anche voi, che avrete carte migliori ed in più la soddisfazione di aver contribuito alla sicurezza di chi naviga, proprio come voi”.
Clicca qui per saperne di più.